In risposta a La parte migliore. Perché Macerata non sia la porta per la nostra discesa agli inferi


Cara Compagna Sciurba,condivido il tuo appassionato intervento.Magari ci fossero più persone che avessero il tuo coraggio.Che ,come dice ,Dietrich Bonhoeffer,il grande teologo tedesco impiccato dai  tedeschi,sceglie la "Resistenza"di Don Chisciotte invece della "Resa" di Sancho Panza.E' tutto vero quello che hai detto. Però la tua analisi,a mio modesto parere,andrebbe completata con altri elementi.Ed è che noi non dobbiamo mai dimenticare le origini del Fascismo se lo vogliamo combattere adeguatamente ed efficacemente.Non dobbiamo mai dimenticare che esso è un fenomeno(non una concezzione del mondo)che si ripete ciclicamente nel triste panorama politico italiano.Perciò non ci dobbiamo limitare a combattere un fenomeno che è solo la parte visibile di quel vasto continente che si chiama POPULISMO.Ricordiamoci di come Mussolini è andato al potere,di come è riuscito a suscitare vastisssimi consensi sia tra i poteri forti di allora(Corona,Parlamento, Chiesa,Industriali,Agrari,ecc) sia il popolo soprattutto gli ex combattenti e reduci.La Rivoluzione del 1917 aveva gettato nel panico l'Occidente e pertanto l'aveva indotto a puntare su un uomo nuovo che qualcuno molto "brillantemente"aveva chiamato "l'Uomo della Provvidenza".Scusami se ho potuto dire delle cose che conosci meglio di me.Ma io un pò ,a somiglianza di quanto sostenuto dal Compagno Coletti,credo che dovremmo fare.in quanto Sinistra, un'analisi retrospettiva di quali furono le cause dell'Avvento del Fascismo.E al riguardo,ritengo che la causa cusarum sia stata la divisione della Sinistra(secessione  dell'Aventino,scissione comunista del 21,ecc),E perchè non pensare che oggi possa malauguratamente accadere la stessa cosa?Io lo penso tutti i giorni.Oggi ho fatto volantinaggio per Liberi e Uguali al Mercato di Testaccio(Roma) e mi sono messo a parlare per la prima volta con un gruppo di militanti del M5S.Ho 70 anni e poche volte ho provato il disgusto di oggi.Mi ha colpito soprattutto un giovane che con veemenza sosteneva l'inconsistenza della dicotomia destra-sinistra in quanto "superata".Quando l'ho invitato a leggersi l'aureo libretto di Norberto Bobbio"Destra-Sinistra"ha fatto un gesto di sufficienza.Spalleggiato da due "amiche"che si vantavano di avere abbandonato la Sinistra.Lega,Fratelli d'Italia,Forza Italia,Casa Pound,Forza Nuova,

Movimento 5 Stelle ed altri,costituiscono la costellazione populistica italiana.Contro di essa la Sinistra deve combattere una lotta senza quartiere,con una grande visione unitaria,perchè ognuna delle sue componenti o è già fascista o agisce in modo "oggettivo"per la sua vittoria.Ribadisco,cara Alessaandra,la mia solidarietà verso di te.Ed ovviamente a quante e quanti lottano come te.Ma io credo che anche in queste lotte noi non dobbiamo perdere il nostro obiettivo.Essere di Sinistra vuol dire essere Antifascisti ma vuol dire soprattutto essere Socialisti.Diceva Mao-Tse Tung con una di quelle frasi-bomba:"noi non dobbiamo solo combattere,noi dobbiamo anche costruire".E' il Socialismo la nostra meta finale perchè esso quando di afferma distrugge il Capitalismo,suo antagonista finale,e con esso tutte manifestazioni populitiche con le quali,novello Proteo,si  presenta come difensore del Popolo(Mussolini,Berlusconi,Trump).

In uno dei miei interventi,in risposta al Compagno D'Attilio,sempre a proposito del Populismo, riportai una frase di Jurge Habermas e cioè che l'unico modo per battere il Populismo è quello di  fare le riforme sociali  e  ridurre le disuguaglianze.E che noi abbiamo la formidabile arma della Costituzione,potente dappertutto,lo è ancora di più all'art.3 vera e proria prefigurazione del Socialismo.

Andiamo avanti sul piano tattico(elettorale e parlamentare) e su quello strategico(alleanze di lungo periodo nella società civile)sotto il segno del Socialismo.

Li travolgeremo,cara Compagna Alessandra,i

                                 I  FASCISTI E  I PADRONI

Saluti Socialisti.

    

                    Pasquale Fernicola