In risposta a SINISTRA: PARTIAMO DAI CONTENUTI E NON DAI CONTENITORI

Sono un neofita nell'uso di questo strumento di comunicazione, ma ci provo. Rispondo alla sua analisi, che condivido, con un post scritto il 9 di agosto scorso.


PROPONI

Salvatore De Felice

09 Agosto 2018 alle 13:09

Ricostruzione della Sinistra in Italia

La presa d’atto dei risultati elettorali del 4 marzo’18 pone gli uomini politici e non, che ancora credono nella sinistra come stile di vita e modello di governo, di fronte al drammatico risultato che quelle cifre rappresentano. C’è poco da commentare e molto da fare se si intende invertire la tendenza e combattere questa realtà fatta di liberisti e liberismo sfrenato che ha condotto il mondo nella spirale globalistica che ha impoveriti i poveri e arricchiti i ricchi.

Questo è il fondo in cui ci troviamo sprofondati e da cui bisogna risalire. È dura, ma credo che non manchino le idee né le persone che ritengo siano disseminate e disperse in mille rivoli sul territorio nazionale. Occorre, quindi, uno sforzo enorme di discussione di base onde trovare la sintesi e la riaggregazione in un soggetto che abbia finalità di lungo respiro (intergenerazionali) portate avanti da un pool di persone capaci e competenti selezionate su basi territoriali utilizzando tutti i mezzi di coinvolgimento e comunicazione di cui, oggi, si dispone. Ricordandosi sempre che i luoghi di aggregazione fisica (sedi di partito) sono una componente importante.

Da dove ripartire? Dalle due “paroline” del motto del partito (Iberi e Uguali) facendo riferimento anche al terzo Presidente degli USA Thomas Jefferson:

“Riteniamo che alcune verità siano di per sé evidenti: che tutti gli uomini sono stati creati uguali; che dal loro Creatore sono stati dotati di alcuni diritti inalienabili; che fra questi ci siano la vita, la libertà e la ricerca della felicità.”

Credo che la nostra Costituzione nei principi generali (i primi 12 articoli) c’è il DNA del vivere civile nel rispetto della vita ed dell’habitat. Occorre,però, preparare gli individui a partire sin dalla tenera età e far loro interiorizzare quei Principi Fondamentali che mi permetto di definire:

I DODICI APOSTOLI LAICI.

Se si è d’accordo su quanto detto, il modo e le forme possono essere oggetto di discussione nel prossimo futuro.

Pagani 09/08/2018