In risposta a Congresso e fiducia.

Io non capisco se chi scrive qui fa apposta, provocatoriamente, ad ignorare l'evidenza, o se veramente non se ne è accorto. A chi fa parte della seconda categoria, consiglio una semplice ricerca di "leu" su Google per svegliarsi alla realtà: fra frizzi e lazzi della stampa nemica, ai toni più seri della stampa amica, il tema è lo stesso, la distanza fra chi non aspetta altro che la dipartita di Renzi per tornare a casa (MdP) e chi col PD non vuole avere a che fare (SI). Notare che il sito ufficiale Google non sa nemmeno che esista (e in effetti, nemmeno io riesco a raggiugerlo ora come ora).

Ci si è provato, ad allearsi agli ex PD, l'unico risultato è stato l'accaparramento di MdP dei pochi seggi guadagnati coi voti di SEL (MdP non ha portato mezzo voto, basta confrontare i dati delle ultime politiche con quelle del 2013 o anche con le europee). Dici che De Magistris sta cercando di unire i partiti a sinistra del PD? Forse allora è meglio rivolgersi da quelle parti, o ancora non si è deciso cosa si vuol diventare da grandi?