RENZI GIU' LE MANI DALLA CASA! Una proposta e un volantino: mobilitiamoci insieme.

In questi giorni c'è stato grande dibattito su come il governo sta modificando la normativa sui mutui casa. Le scelte del governo vanno infatti in una direzione che facilita il pignoramento da parte delle banche degli immobili dei proprietari morosi. Questo anche dopo le modifiche che sono state annunciate ( ma non depositate) dal Pd dopo le proteste delle opposizioni. 

https://www.commo.org/post/17902/il-governo-delle-banche-e-la-casa-di-chi-perde-il-lavoro/

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2016-03-03/mutui-modifiche-dlgs-casa-banche-18-rate-non-pagate-162832.shtml?uuid=ACwIhegC

https://www.commo.org/post/18582/mutui-le-modifiche-annunciate-non-sono-pervenute-per-ora-solo-propaganda/

E' un tema molto importante e molto sentito, come quello più in generale del diritto all'abitare e dell'emergenza sfratti, su cui siamo da sempre tutti molto impegnati. La sofferenza di quanti in questi anni hanno pagato la crisi con il peggioramento delle proprie condizioni di vita viene trattata come una sofferenza bancaria, con un meccanismo infernale che umilia i più deboli, rende più difficoltosa una prospettiva di uscita dalle difficoltà economiche, sancisce con l'ennesima norma il predominio assoluto dell'economia finanziaria su quella reale e sulla dimensione sociale delle persone.  Parliamo di coloro che hanno perso il lavoro e quindi anche la possibilità di saldare le rate del mutuo nei tempi previsti, dell'esercito dei lavoratori poveri e precari che percepiscono salari da fame e discontinui, delle piccole imprese in difficoltà che potrebbero vedersi togliere l'infrastruttura più importante per progettare una ripartenza, e infine più in generale la grande maggioranza dei cittadini che in questi anni si è vista sottrarre servizi pubblici e interi pezzi di welfare a discapito del prorprio potere di acquisto e della capacità di risparmio.

Per questo motivo credo che sia un tema che dovrebbe caratterizzare Sinistra Italiana, un tema su cui investire provando a fare un battaglia in parlamento per modificare l'impostazione del ddl (come già si sta facendo), ma anche una nella società per aiutare i cittadini a capire cosa stia realmente accadendo e rendere visibili proposte alternative. Propongo di organizzarci qui, su Commo, per fare in modo che questa battaglia possa attraversare l'Italia, i quartieri popolari, i parcheggi dei supermercati, i grandi e piccoli luoghi del lavoro e del non-lavoro. 

Con Claudio Riccio e il deputato Giovanni Paglia abbiamo preparato il testo per il volantino che vedete sotto e questa semplicissima grafica.


E' un solo modo per cominciare e stimolare la discussione, ma sarebbe bello se da qui partisse un approfondimento, una serie di iniziative sui territori, delle proposte di slogan e di grafiche diverse e più articolate, una serie di incontri con le realtà sociali. Facciamone una campagna di tutti e tutte noi. Cominciamo condividendo dati, analisi, link. Facendo insieme la mappa dei problemi legati all'abitare. 

http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/trento/cronaca/2016/03/05/news/mutui-casa-sono-200-le-famiglie-in-difficolta-1.13072587

http://altoadige.gelocal.it/bolzano/cronaca/2016/03/06/news/rischio-esproprio-per-100-famiglie-l-anno-1.13080301

http://nuovavenezia.gelocal.it/venezia/cronaca/2016/03/05/news/mutui-sulla-casa-una-famiglia-su-quattro-in-difficolta-con-le-rate-da-pagare-1.13071639

Ho postato degli articoli locali sul tema dei mutui -contenenti anche alcune posizioni che non condividiamo) - per dare il senso di quante persone (anche in aree non metropolitane) possono essere concretamente toccate da queste norme. Ma sarebbe bene - e ci sono tanti di voi che ci lavorano già da molto tempo e che possono dare un contributo fondamentale - costruire un vero e proprio dossier con una mappa  più ampia delle questioni e delle politiche in atti, capace di indicare la strada per la costruzione di un modello di governo diverso e più vicino ai bisogno delle persone. Per affermare il diritto alla casa, per dire basta agli sfratti, per ricostruire il nesso che c'è tra l'abitare, la dignità sociale, la democrazia e la bella politica. Proviamoci. Commo è nata per questo.