E' meritoria l'iniziativa di consentire alle singole persone di formulare proposte ed esprimere giudizi, ma se nessun responsabile di LEU risponde e si esprime, se pure col "beneficio di inventario", si ha l'impressione di aver scritto a vuoto e che l'iniziativa non sia finalizzata a raccogliere proposte e valutazioni, ma rappresenti uno sfogatoio.

Qualcuno di LEU si esprima anche in modo problematico sulle proposte dei partecipanti, assumendosi la responsabilità, sempre col "beneficio di inventario",  delle sue posizioni.

Continuando così, si dà l'impressione che nessun responsabile vuole dire quello che pensa e vuole esporsi senza "paracadute".


In effetti questo è un problema frequente nei forum dei partiti politici. 

A mio avviso la soluzione sta però nel capovolgere i termini del problema: non chiedere la presenzaa di rappresentanti ufficiali di LeU, ma fare in modo che il  consenso attorno ad una proposta fatta sul forum abbia la stessa dignità di una mozione presentata in congresso, e quindi  possa essere messa al voto e se votata dalla maggioranza entri di diritto nelle direttive politiche del partito. Possibile ha qualcosa di simile nello statuto, che però non si è mai tramutato in pratica operativa. 

Il rischio che si trasformi tutto in uno "sfogatoio" é altissimo. Se non si trova una forma organizzata e regolata perché le proposte, almeno quelle sensate ed attuabili, abbiano interlocutori accreditati, rischia di finire tutto in un batter d'ali. Non é facile conciliare sistemi di discussione come questo, con i più tradizionali metodi assembleari, a mio avviso servono tutti e due, e i parlamentari di LeU dovrebbero fare proselitismo sui territori, in modo spontaneo e non venire per grazia ricevuta.


Il problema è che allo stato non esiste alcuna organizzazione LeU e alcun dirigente LeU.  Esistono caso mai i dirigenti di MdP art.1, di SI e di Possibile, che sono organizzazioni strutturate con dirigenti. Siamo in piena fase di... lavori in corso, di processo costituente, che sfocerà con un congresso di LeU che partirà a ottobre e finirà a Dicembre, con la definizione di linea politica e gruppo dirigente. Nessuno perciò può chiedere ora cosa ne pensa LeU di qualche problema posto, ma dare degli spunti che possono essere raccolti o non raccolti dagli altri,  e dal comitato promotore formato, in vista della preparazione del documento o dei documenti che saranno discussi in Congresso. E' questo un processo nuovo nel quale si vuole tentare di accendere una discussione su tematiche, problemi e proposte poste direttamente qui nel forum anche se  sicuramente il rischio che tutto si disperda è serio. 

buonasera, sono una delle persone che fa parte del comitato promotore nazionale, in questa fase stiamo iniziando anche noi a conoscere ed utilizzare questa piattaforma, vi chiedo un po' di pazienza.

intanto stiamo cercando di farla conoscere ad altri e di far iscrivere più persone.

a breve la nostra traccia di lavoro dovrebbe poter essere condivisa e così sarà anche per altri materiali e cercheremo di seguire anche i documenti inviati dai territori. un passo per volta, considerando che siamo in una fase di avvio del nostro lavoro. 

comunque ci siamo. a presto

Per quanto mi riguarda, di pazienza ne ho tanta; è il Paese che non può attendere !

Il governo giallo-verde "governa" e sta occupando tutti i posti di comando, anche nella polizia e nell'esercito, e sta tendando di paralizzare tutte le istituzioni di garanzia.

Capisco che vi sono temi ineludibili, ma fate presto e prima che sia troppo tardi.

Non penso che non siate d'accordo su niente: le cose sulle quali concordate fatele oggetto di iniziative.

SBRIGATEVI.